FAQ

Domande generali

Cos’è il Servizio Ferroviario Metropolitano?
Il Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) è il nuovo sistema di trasporto su ferro dell’area torinese introdotto a partire dal 9 dicembre 2012. L’obiettivo è quello di  favorire la mobilità a medio-corto raggio e rendere agevole l’interscambio fra le diverse linee con altri sistemi di trasporto, migliorando sia i collegamenti da e per Torino, tra i diversi centri dell’area metropolitana, ed infine gli spostamenti rapidi tra diverse zone della città.

L’SFM è stato realizzato con l’apertura del passante ferroviario di Torino attraverso la completa riorganizzazione dei servizi ferroviari esistenti. È composto da una rete di linee ferroviarie metropolitane che collegano Torino con i principali centri circostanti. Caratteristiche del SFM sono le linee passanti e coordinate, il cadenzamento regolare del servizio senza interruzioni nel corso della giornata e la maggior frequenza dei treni nella parte centrale urbana.

Quali sono le linee del SFM?
L’SFM è composto da 8 linee:

– sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri
– sfm2 Pinerolo-Chivasso
– sfm3 TorinoSusa / Bardonecchia
– sfm4 Torino-Bra-Alba
sfm6 Torino-Asti
– sfm7 Torino-Fossano
– sfmA TorinoAeroportoCeres
– sfmB Bra-Cavallermaggiore

Quali sono le principali caratteristiche dell'SFM?
L’SFM si caratterizza per il servizio cadenzato.

L’orario cadenzato è connotato da due elementi fondamentali: la standardizzazione dei servizi e la loro ripetizione ad intervalli regolari. L’orario del SFM, rispetto alla precedente offerta ferroviaria, è più semplice ed i treni di una linea hanno:

– stessa origine e destinazione
– stesso itinerario
– stesse fermate
– partenze e arrivi a minuti fissi
– stessi tempi di percorrenza
– uguale frequenza in entrambe le direzioni, in modo da servire anche gli spostamenti in “controflusso” ovvero in direzione opposta a quella dei tradizionali spostamenti pendolari.

Quali sono i vantaggi del cadenzamento?
L’orario è più semplice ed è facilmente memorizzabile (partenze allo stesso minuto).
Le coincidenze sono meglio organizzate e i punti di interscambio più efficaci.
Il servizio è regolare per tutto l’arco della giornata ed in entrambe le direzioni.
Si riducono soprattutto le cause di ritardo in quanto le situazioni di conflitto o perturbazione della circolazione sono risolvibili con procedure standard.
Quanti treni effettuano l'SFM?
Ogni giorno feriale sono programmati per l’SFM 365 treni.
Quante stazioni sono servite dall'SFM?
L’SFM interessa 93 stazioni, di queste 8 sono le stazioni di Torino.
SFM e Servizio Ferroviario Regionale (SFR)
La presenza dei treni SFM come servizio di distribuzione permette di velocizzare l’ingresso del nodo di Torino dei treni RV (Regionali Veloci) che percorrono la stessa direttrice delle linee SFM (regionali associati). I servizi RV non effettuano, a differenza delle linee SFM, tutte le fermate tra la stazione porta e la stazione capolinea (Porta Nuova), diminuendo di conseguenza i tempi di percorrenza dei viaggiatori che raggiungono la città dalle località più lontane.
Nelle stazioni porta del nodo (come Avigliana, Chivasso, Carmagnola) il servizio SFM si coordina con i servizi del Sistema Ferroviario Regionale (per saperne di più)  che mantengono lo schema di servizio radiale centrato su Torino Porta Nuova.
Perché con l'SFM i treni della mia linea non arrivano più a Porta Nuova?
I treni dell’SFM non sono più attestati a Porta Nuova ma attraversano Torino permettendo di collegare zone diverse della città. Il baricentro del sistema è la stazione di Porta Susa dove è possibile interscambiare con gli altri servizi dell’SFM, con i servizi ferroviari regionali (SFR), con i servizi ferroviari a lunga percorrenza ed internazionali, e con la rete urbana.
Porta Nuova è comunque raggiungibile cambiando treno o a Porta Susa (per chi proviene da nord) o a Lingotto (per chi proviene da sud). Inoltre Porta Susa e Porta Nuova sono collegate dalla linea 1 della metropolitana (entrambe le stazioni hanno un accesso diretto alla fermata della metropolitana).
Sono previste interruzioni di servizio nel corso della giornata?
No! Con l’SFM il servizio è continuo lungo tutta la giornata. Grazie ad una diversa programmazione delle attività di manutenzione delle linee, sono state eliminate le interruzioni di servizio di 2/3 ore a metà mattina. La linea sfm1 ha ancora questa interruzione nella sola tratta da Torino Stura a Rivarolo.
Chi effettua il servizio?
L’SFM è effettuato da Trenitalia (linee sfm2, 3, 4, 7, B) e GTT (linee sfm1 e sfmA). La linea sfm1 ha una particolarità: è interamente effettuata da GTT, ma nella tratta Porta Susa – Chieri il servizio è effettuato da GTT per conto di Trenitalia.
Con che treni è effettuato?
A seconda delle linee, sono utilizzati diversi tipi di treno:
· Minuetto/TTR
· ETRY
· TAF, Jazz/Coradia Meridan
· locomotori 464 con carrozze Vivalto

Tutti treni utilizzati per l’SFM sono elettrici (ad eccezione della linea B e della tratta Rivarolo-Pont dell’sfm1, effettuate con Minuetti diesel) e di recente costruzione

Come riconosco un treno del SFM?
I treni SFM sono annunciati in stazione come “Il treno Servizio Ferroviario Metropolitano linea X…”, Sono indicati negli orari e nei tabelloni di stazioni con il logo della linea o con l’indicazione sfm […]
Dov’è la nuova stazione di Rebaudengo Fossata?
Con l’attivazione dell’SFM è entrata in funzione la nuova stazione sotterranea di Rebaudengo-Fossata, che fornisce l’accesso all’SFM a Torino nord. Attualmente l’accesso alla stazione si trova su via Fossata all’altezza di via Bongiovanni (vedi mappa Rebaudengo). Una volta completata la stazione saranno realizzati anche degli accessi verso via Sempione.
Come vado all’aeroporto con l'SFM?
Andare all’Aeroporto Pertini con l’sfmA è semplice ed economico. La stazione ferroviaria è collegata ai terminal con un passaggio coperto al piano arrivi. Il biglietto ferroviario da Torino Dora all’aeroporto costa 2,70 euro oppure si può acquistare il Biglietto Integrato B che a soli 3 euro permette anche di viaggiare per 120 minuti con la metro, i tram e i bus di Torino.

CASELLE
Nel 2018, con la realizzazione del collegamento diretto sotto corso Grosseto della linea Torino-Ceres con la stazione di Rebaudengo-Fossata, sarà possibile connettere direttamente l’aeroporto con Porta Susa e le altre stazioni dell’SFM. Per il collegamento di corso Grosseto la Regione ha già investito 162 milioni e sta per essere ultimato il progetto definitivo.

Come raggiungo la stazione Dora dal centro di Torino?
Nei giorni feriali la stazione Dora GTT è collegata al centro di Torino dal bus DoraExpress:
La linea collega con corse dirette la stazione Dora GTT e la stazione Porta Susa, dove è possibile l’interscambio con le altre linee SFM. La linea effttua le sole fermate intermedie di piazza XVIII Dicembre e piazza Statuto ed é prevista una corsa  in coincidenza con ogni treno sfmA in partenza e arrivo. Si possono utilizzare i bus DoraExpress con i normali biglietti e abbonamenti validi sulla rete urbana di Torino (quindi, ad esempio, i biglietti di corsa semplice urbana, il Biglietto Integrato, gli Abbonamenti Formula ecc.).

Inoltre la stazione Dora GTT è servite da diverse altre linee bus.
Le linee 10n, 46 e 49 permettono di raggiungere la stazione di Porta Susa ed interscambiare con le altre linee SFM. Le linee 11 e 52 permettono di raggiungere la stazione di Porta Nuova dove arriva e parte la linea sfm3.

DORA

Conviene utilizzare l'SFM per spostarsi in Torino?
Con l’SFM si attraversa tutta Torino, da stazione Stura a Stazione Lingotto in soli 15 minuti. Lo stesso percorso in automobile viene effettuato in circa 30-40 minuti, con il trasporto pubblico di superficie in circa 55 minuti.
L’SFM permette inoltre di raggiungere Porta Susa da Lingotto e da Rebaudengo-Fossata in 5 minuti, da Stura in 9 minuti.

SFM per persone a mobilità ridotta (PRM)

Treni e stazioni accessibili

La flotta di treni utilizzata nell’SFM è relativamente giovane per cui la maggior parte dei treni è accessibile e dotata di servizi per le persone a mobilità ridotta. Gli interventi che nel corso degli anni sono stati effettuati nelle stazioni (realizzazione di marciapiedi rialzati, sottopassi, rampe e percorsi tattili) hanno migliorato l’accessibilità di molte stazioni.

In questa pagina del sito RFI puoi verificare l’accessibilità dei singoli treni e delle stazioni che raggiungono. Per verificare l’accesibilità dei treni della linea sfmA e della linea sfm1 nella tratta Settimo-Rivarolo puoi chiamare il numero telefonico di GTT 011.2165352 dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 17:00.

Inoltre a questa pagina  puoi verificare i servizi presenti nelle stazioni principali (percorsi senza barriere, parcheggi per disabili, servizi igienici accessibili, sistemi di informazione, percorsi tattili, marciapiedi rialzati ecc.).

Servizi di assistenza

Su richiesta, i viaggiatori con mobilità ridotta possono avere un servizio di assistenza in stazione. Tale servizio è completamente gratuito. I servizi di assistenza sono rivolti a:

  • persone con problemi agli arti, anche temporanei, o persone con difficoltà di deambulazione
  • persone che si muovono su sedia a ruote
  • persone non vedenti o con disabilità visive
  • persone non udenti o con disabilità uditive
  • persone anziane
  • donne in gravidanza

In caso di non autosufficienza del viaggiatore potrebbe essere richiesta la presenza di un accompagnatore in stazione o  durante il viaggio.

I punti di riferimento per richiedere i servizi di assistenza sono:

  • Le imprese ferroviarie (GTT e Trenitalia)
  • Il gestore dell’infrastruttura (RFI)
Come posso richiedere i servizi di assistenza sulla linee gestite da Trenitalia (linee sfm2, 3, 4, 6, 7 e B)?
Nelle stazioni servite dai treni di Trenitalia l’assistenza è garantita dal gestore dell’infrastruttura (RFI) tramite il circuito delle “Sale blu”. Puoi prenotare:

  • l’accoglienza in stazione presso il punto di incontro concordato o, per i viaggiatori in arrivo, al posto occupato sul treno;
  • l’accompagnamento a bordo del treno in partenza o dal treno di arrivo all’uscita della stazione o, per chi prosegue il viaggio, a bordo di altro treno;
  • la messa a disposizione, su richiesta, della sedia a ruote per l’accompagnamento in stazione a/dal treno;
  • la salita e discesa a/da bordo treno tramite carrello elevatore per i viaggiatori su sedia a ruote;
  • l’eventuale servizio, su richiesta, di portabagagli a mano (1 bagaglio).

Puoi richiedere il servizio di assistenza presso le biglietterie di Trenitalia, recandoti direttamente alla Sala Blu di Torino Porta Nuova (aperta dalle 6:45 alle 21:30), via mail all’indirizzo SalaBlu.TORINO@rfi.it, o anche per telefono al numero verde gratuito 800.906060  raggiungibile da telefono fisso  o al numero unico nazionale 199.303060 raggiungibile da telefono mobile e fisso (costo da rete fissa: 6,22 cent. € alla risposta +  2,68 cent. €/ minuto di conversazione, IVA inclusa; costo da rete mobile: variabile in funzione dell’operatore).

Per maggiori informazioni consulta la pagina del sito RFI dedicata alle Sale BLU.

Come posso richiedere i servizi di assistenza sulla linee gestite da GTT (linee sfm1 e sfmA)?

Devi comunicare a GTT la necessità di assistenza  (e/o di eventuali servizi periodici) almeno 48 ore prima  della partenza del treno, chiamando il numero telefonico 011.2165352 dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 17:00.

Il servizio di assistenza a terra viene garantito da GTT sia nelle stazioni della linea sfmA, sia nelle stazioni di partenza e di arrivo della linea sfm1 tra Pont e Volpiano mentre da Settimo fino a Chieri il viaggio sarà organizzato tramite GTT con la collaborazione di RFI/Trenitalia tramite i servizi delle Sale Blu.

Puoi richiedere l’assistenza sino al binario di partenza e viceversa, l’assistenza nella salita e discesa dal treno, l’assistenza a bordo.

Cos'è la Tessera di Libera Circolazione?

La Tessera di libera circolazione (che un tempo era chiamata comunemente “Tessera gialla”), permette ai residenti nella Regione Piemonte che rientrano in alcune categorie di disabilità di viaggiare gratuitamente su tutte le linee del TPL nell’ambito della regione Piemonte senza limiti di orari e di corse. Per quanto riguarda i treni permette di viaggiare sui treni dell’SFM e dell’SFR sia di Trenitalia che di GTT.

ATTENZIONE: Dal 1° settembre 2016 le vecchie Tessere di Libera Circolazione (“Tessere Gialle”), non sono più valide e  sono sostituite definitivamente con le nuove Smart Card BIP (info qui).

Trovi maggiori informazioni su chi ha diritto alla tessera e sui treni su cui è valida la tessera nella pagina dedicata sul sito della della Regione Piemonte

Chi ha diritto alla Tessera di Libera Circolazione?

Hanno diritto al rilascio della Tessera di Libera Circolazione i residenti nella Regione Piemonte che rientrino in una delle seguenti categorie:

  • ciechi assoluti e ciechi ventesimisti, la gratuità del viaggio è consentita all’eventuale accompagnatore;
  • ipovedenti gravi (decimisti);
  • sordomuti;
  • “grandi invalidi” (invalidi: di guerra, civili di guerra e per servizio), appartenenti alle categorie dalla Iª alla IVª; a coloro che appartengono alla Iª categoria con una super invalidità è rilascia una tessera che permette la gratuità del viaggio all’eventuale accompagnatore;
  • disabili (invalidi civili e del lavoro) con una percentuale di invalidità pari/superiore al 67%; nei casi di invalidità al 100% la gratuità del viaggio è consentita anche all’eventuale accompagnatore;
  • i minori invalidi (la gratuità del viaggio è consentita anche all’eventuale accompagnatore);
  • ultra sessantacinquenni con difficoltà persistenti nello svolgere i compiti e le funzioni proprie della loro età che risulti dalla certificazione della Commissione Sanitaria (art. 6 del D.Lgs. 509/1988) e con una percentuale di invalidità pari/superiore al 67%.
Dove posso richiedere la Tessera di Libera Circolazione?

per ottenere la Tessera occorre fare riferimento a uno degli uffici territoriali presenti nelle varie province (trovi l’elenco qui).


SFM + Bici

posso portare la bici su un treno SFM?
Utilizzare la bicicletta insieme all’SFM permette di unire due sistemi di trasporto comodi, efficaci e ecologici. Tuttavia occorre segnalare come nelle ore di punta spesso i treni siano affollati e possa essere scomodo (e in certi casi quasi impossibile) salire sulle carrozze con la propria bicicletta. In linea generale consigliamo al viaggiatore pendolare di utilizzare i servizi di bike sharing, se diretto in una località in cui è presente, o di utilizzare una bici pieghevole.
SFM + bike sharing
Il servizi bike sharing permettono di prelevare una bicicletta pubblica e di utilizzarla per i propri spostamenti. Per accedere al servizio occorre registrarsi.

Torino e area metropolitana [TObike]: Il servizio dispone di 116 postazioni presenti nella città di Torino e in alcuni comuni della cintura ed è attivo 24 ore su 24. L’abbonamento annuale costa 25 euro, la prima mezz’ora di utilizzo della bici è gratuita. Esistono inoltre formule di abbonamento settimanale e giornaliero.

Sono presenti postazioni [TObike] presso le seguenti stazioni SFM.
· Torino Porta Nuova
· Torino Porta Susa
· Alpignano (a circa 400 metri dalla stazione)
· Collegno
· Grugliasco
· Venaria (a circa 150 metri dalla stazione)
Maggiori informazioni sul sito www.tobike.it

SFM + bici pieghevole
È possibile salire sul treno con una bicicletta pieghevole opportunamente chiusa (in tal caso la bici è assimilabile ad un bagaglio personale). Si chiede che il trasporto della bicicletta chiusa non arrechi pericolo o disagio agli altri viaggiatori
SFM + bici normale
È possibile salire sul treno con una normale bicicletta sulle carrozze opportunamente attrezzate. Attenzione: non tutti i treni SFM sono attrezzati per il trasporto delle biciclette, e, in ogni caso, il numero di posti disponibili è limitato. Evitate, se possibile, di viaggiare con la bici nelle ore di punta dei giorni feriali.
Per viaggiare con la propria bici sui treni occorre pagare un sovrapprezzo sul normale biglietto ferroviario.
in particolare:

· treni Trenitalia (linee sfm2, sfm3, sfm4, sfm6, sfm7, sfmB)
Nei limiti dei posti disponibili, si può portare la bicicletta sul treno acquistando un supplemento di 3,50 euro valido 24 ore dalla convalida o, in alternativa, acquistando un biglietto aggiuntivo a tariffa intera.
Sono attrezzati per il trasporto bici i treni delle linee sfm3 e B e parte dei treni delle altre linee (per sapere se il treno che vi interessa può trasportare le bici a bordo vi consigliamo di controllare se nell’orario del treno pubblicato da Trenitalia è raffigurato il pittogramma della bicicletta – potete scaricare gli orari dei treni qui).

· treni GTT (linee sfm1 e sfmA)
Nei limiti dei posti disponibili, si può portare la bicicletta sul treno acquistando un biglietto aggiuntivo a tariffa intera. Nella tratta Chieri-Porta Susa della linea sfm1 si può trasportare una bicicletta anche con il supplemento giornaliero Trenitalia. Tale supplemento deve essere acquistato presso le rivendite Trenitalia.
I treni della linea sfm1 e buona parte dei treni della linea sfmA sono attrezzati per il trasporto delle biciclette, con un limite di 2 posti per treno. Tuttavia sulla linea sfmA circolano alcuni treni non attrezzati. Si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ufficio Relazioni con la Clientela al numero 011/216.53.52.


SFM e Gruppi

Viaggiare in gruppo sull'SFM
Viaggiare in gruppo sull’SFM è oltre che divertente anche conveniente. Infatti sono previste riduzioni sui biglietti se siete almeno in 10 a viaggiare insieme. Poichè  GTT e Trenitalia adottano regolamenti con alcune differenze, seguono le norme di dettaglio per ogni linea:

· treni Trenitalia (linee sfm2, sfm3, sfm4, sfm6, sfm7, sfmB)
I gruppi di almeno 10 persone che viaggiano assieme sullo stesso treno e per la stessa percorrenza possono usufruire di una riduzione del 10% sul prezzo del biglietto singolo. L’offerta è  cumulabile con le riduzioni previste per i ragazzi dai 4 ai 12 anni. I biglietti per i gruppi possono essere acquistati nelle Biglietterie e nelle Agenzie di vendita abilitate.
I gruppi superiori a 30 persone paganti devono essere autorizzati dall’Ufficio Gruppi Regionale Piemonte.
Le richieste vanno inoltrate a gruppireg.pi@trenitalia.it oppure via fax al numero 011.5203618 almeno 15 giorni prima del viaggio.
Maggiori informazioni e il modulo da compilare per l’autorizzazione dei gruppi superiori a 30 persone sono disponibili qui
Le stesse regole valgono anche per viaggiare in gruppo sui treni SFR.

· treni GTT (linee sfm1 e sfmA)
Le riduzioni per i viaggi in comitiva sono calcolate sul numero di partecipanti:
· da 10 a 24 persone, la riduzione è del 20%
· da 25 a 150 persone, la riduzione è del 30%
· oltre 150 persone, la riduzione è del 40%
Per le comitive con un numero superiore a 25 partecipanti è necessaria la prenotazione almeno 48 ore prima via fax al numero 011.218844.


SFM in caso di sciopero

Diversi tipi di sciopero che interessano l'SFM

Si possono verificare diversi casi di sciopero che influenzano in modo differente la circolazione dei treniSFM:

· Sciopero personale Trenitalia
Lo sciopero,  spesso segnalato sui media come sciopero dei macchinisti o del personale di bordo, riguarda il personale di Trenitalia. Può essere uno sciopero nazionale o relativo alla sola regione Piemonte. Sono interessate dallo sciopero le linee sfm2, sfm3, sfm4, sfm6, sfm7 e sfmB e il Sistema Ferroviario Regionale (SFR). Le linee sfm1 e sfmA, gestite da GTT, circolano regolarmente

· Sciopero personale GTT
Lo sciopero,  spesso segnalato sui media come sciopero del trasporto pubblico locale, riguarda il personale di GTT. Sono interessate dallo sciopero le linee sfm1 e sfmA . Le altre linee SFM e il Sistema Ferroviario Regionale (SFR) gestiti da Trenitalia circolano regolarmente

· Sciopero personale RFI
Lo sciopero riguarda il personale di RFI adetto alla gestione della infrastruttura ferroviaria (linee e delle stazioni). Sono interessati dallo sciopero tutti i treni che percorrono le linee gestite da RFI: si tratta di tutti i treni dell’SFM con l’eccezione delle linee sfmA e, in parte, sfm1. La linea sfmA circola regolarmente, la linea sfm1, che percorre in parte  binari gestiti da GTT e in parte binari gestiti da RFI,  circola regolarmente nella tratta Pont-Rivarolo-Settimo ed è interessata dallo sciopero nella tratta Settimo-Chieri.

· Sciopero personale FS
Lo sciopero,  spesso segnalato sui media come sciopero dei ferrovieri, riguarda tutto il personale delle Ferrovie dello Stato, sia di Trenitalia che di RFI. Sono interessati dallo sciopero tutti i treni SFM con l’eccezione delle linee sfmA e, in parte, sfm1. La linea sfmA circola regolarmente, la linea sfm1, che percorre in parte  binari gestiti da GTT e in parte binari gestiti da RFI,  circola regolarmente nella tratta Pont-Rivarolo-Settimo ed è interessata dallo sciopero nella tratta Settimo-Chieri.

Treni garantiti in caso di sciopero

In caso di sciopero sono garantiti i servizi minimi di trasporto secondo le seguenti modalità:

Trenitalia (linee sfm2, sfm3, sfm4, sfm6, sfm7 e sfmB): sono garantiti i servizi minimi del trasporto locale nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali). maggiori info nella pagina

GTT (linee sfm1 e sfmA)  è garantita l’intera percorrenza dei servizi il cui orario di partenza è compreso, estremi inclusi, nei seguenti orari: dall’inizio del servizio alle ore 8.00 – dalle ore 14.30 alle 17.30, di ogni giorno di servizio.


SFM + Animali domestici

Cani e gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia
In generale si possono trasportare animali domestici (cani, i gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia) sui treni SFM. Ovviamente occorre non creare disagio agli altri viaggiatori e a non sporcare il treno.  Per il benessere sia dei  passeggeri che degli animali, si chiede di evitare i treni affollati delle ore di punta. Gli animali di piccola taglia devono essere portati dentro un apposito trasportino, i cani più grandi devono avere guinzaglio e museruola.

Poichè  GTT e Trenitalia adottano regolamenti con alcune differenze, seguono le norme di dettaglio per ogni linea:

· treni Trenitalia (linee sfm2, sfm3, sfm4, sfm6, sfm7, sfmB)
Cani di piccola taglia,  gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia: possono essere trasportati gratuitamente custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50. E’ ammesso un solo contenitore per viaggiatore
Cani di qualsiasi taglia: possono essere trasportati  nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, tranne che dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì, purché tenuti al guinzaglio e muniti di museruola. E’ ammesso un solo cane per viaggiatore. Per il trasporto del cane è necessario acquistare un biglietto di seconda classe ridotto del 50% presso qualsiasi biglietteria o agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web).
In nessun caso gli animali ammessi nelle carrozze possono occupare posti destinati ai viaggiatori. Qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori, l’accompagnatore e l’animale, su indicazione del personale del treno, sono tenuti ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.
Per il trasporto dei cani (escluso il cane guida dei non vedenti) è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio. Se trovati sprovvisti a bordo treno, si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.

· treni GTT (linee sfm1 e sfmA)
Il trasporto degli animali domestici è consentito sui treni poco affollati e può essere rifiutato su quelli molto frequentati. I piccoli animali devono essere trasportati in ceste o gabbie e i cani devono essere muniti di museruola e tenuti al guinzaglio. Il costo del biglietto per ogni animale trasportato è lo stesso di un normale passeggero.
Nella tratta Chieri-Porta Susa della linea sfm1 si può utilizzare  anche il supplemento previsto per i servizi di Trenitalia (vedi quanto indicato per i treni Trenitalia).

Cani guida per non vedenti
Il cane guida per i non vedenti può viaggiare su tutti i treni gratuitamente e senza alcun obbligo.
Notizie
Scopri i biglietti integrati
Viaggiatreno
BigliettiOnline
BigliettiOnline