San Benigno | Abbazia di Fruttuaria

San_Benigno2

L’abbazia di Fruttuaria fu fondata da Guglielmo da Volpiano il 23 febbraio 1003 alla presenza di Arduino marchese d’Ivrea e re d’Italia. L’abbazia, completata nel 1006-1007, seguiva la regola benedettina riformata di Cluny e solo nel 1027 verrà posta sotto il controllo diretto di Roma. Il periodo di massimo splendore di Fruttuaria si colloca nei secoli XII e XIII: l’abbazia possiede 85 chiese in Italia ed altre in Francia ed Austria e nel monastero sono vivono fino a 1200 monaci. Nel 1770 viene abbattuta la chiesa originaria e il monastero romanico per edificare una nuova chiesa, risparmiando esclusivamente il campanile. La nuova costruzione (progettata dagli architetti Vittone e Quarini) è in uno stile a cavallo tra il barocco ed il neoclassico e ricorda nella struttura interna Basilica di San Pietro in Vaticano. Nel 1979, durante i lavori di posa dell’impianto di riscaldamento, viene alla luce un pregevole mosaico risalente al 1066 raffigurante due grifoni; ulteriori scavi portano alla luce le fondazioni della chiesa romanica. Nel maggio 2004, conclusi i lavori di restauro, è stato aperto al pubblico il percorso di visita.

Come arrivare
Dalla stazione di San Benigno si raggiunge L’abbazia con un percorso pedonale in cirtca 8 minuti. Usciti dalla stazione dirigersi a destra e oltrepassare il Torrente Malone sul nuovo ponte pedonale. Arrivati in paese girare a destra sotto l’arco in via dell’Abbazia.

Mappa

Pubblicato in #SFMitinerari
Notizie
Scopri i biglietti integrati
Viaggiatreno
BigliettiOnline
BigliettiOnline